PREFAZIONE
 INGANNO CHIMICO
 INTRODUZIONE
 ANABOLIZZANTI
 STEROIDI ANABOLIZZANTI
 BETA 2 AGONISTI
 ORMONI
 STIMOLANTI
 SOGLIA DEL DOLORE
 SOSTANZE MASCHERANTI
 BETA BLOCCANTI
 AMINOACIDI
 ALTRE SOSTANZE
 CLASSIFICAZIONE CIO
 PRONTUARIO
 

Regione del Veneto - Assessorato alle Politiche Sociali
REGIONE VENETO
Assessorato alle Politiche Sociali
Aics Veneto - Comitato Provinciale Padova - Comitato Provinciale Verona
A.I.C.S.
Comitato Provinciale Padova
Comitato Provinciale Verona
Azienda Ulss 21 - Dipartimento Distretti Unità operativa complessa Ser.T di Zevio (Servizio Tossicodipendenze e Alcologica)
Dipartimento Distretti
Unità operativa complessa Ser.T di Zevio
(Servizio Tossicodipendenze e Alcologica)
C.O.N.I. Comitato Olimpico Nazionale Italiano Comitato Regionale del Veneto
C.O.N.I.
Comitato Olimpico Nazionale Italiano
Comitato Regionale del Veneto
Comune di Legnago
COMUNE DI LEGNAGO
 





INFORMAZIONI GENERALI
Gli steroidi anabolizzanti sono farmaci che agiscono similmente al più importante ormone maschile, il testosterone, che esplica un’azione stimolante, regolatoria e di mantenimento del normale sviluppo fisico e sessuale.
Sono molte le molecole reperibili illegalmente in commercio o sul mercato nero.

EFFICACIA ED USO CLINICO
Gli anabolizzanti vengono impiegati nel trattamento dello sviluppo fisico e sessuale in maschi con deficienza di testosterone (ipogonadismo).
L’effetto anabolizzante consiste nel promuovere la costruzione delle proteine cellulari (sintesi proteica); per questo motivo vengono impiegati come adiuvanti nei soggetti debilitati da quelle malattie caratterizzate da eccessiva distruzione di proteine.
 
POTENZIALI EFFETTI NELLA PRATICA SPORTIVA
Gli steroidi anabolizzanti, soprattutto ad alte dosi, possono facilitare l’aumento del peso senza far aumentare il grasso corporeo (accrescono esclusivamente la massa muscolare).
Anche la forza muscolare è potenziata (effetto ergogenico), con aumento della performance fisica e della resistenza allo sforzo. Questi risultati sono però riscontrabili solamente se accompagnati da una dieta appropriata e da un rigoroso e controllato esercizio fisico. Alcuni studi hanno dimostrato che, nonostante ci sia un aumento di massa magra con l’uso di steroidi, il tessuto muscolare può presentare anomalie strutturali.
Comunque, anche se vi è l’evidenza di benefici in alcuni atleti, l’uso di questi farmaci nella pratica sportiva è vietato per i numerosissimi e gravi effetti collaterali che sono stati registrati sia con l’uso terapeutico, sia con l’abuso.
In ambito sportivo, il ricorso agli steroidi anabolizzanti è assai diffuso tra gli atleti di potenza come i sollevatori di peso e i body-builders.

EFFETTI COLLATERALI E RISCHI
I rischi per la salute connessi all’uso degli anabolizzanti sono molteplici e in molti casi irreversibili. Si possono distinguere:

EFFETTI GENERALI: l’uso degli anabolizzanti può portare alla rottura di tendini sotto sforzo, attraverso un’azione diretta sulle fibrille di collagene; inoltre, si possono verificare ipertensione arteriosa, infarto del miocardio, trombosi e morte improvvisa per arresto cardiaco anche in soggetti giovani; inoltre, aggravamento di tic nervosi, psicosi paranoidi, stati maniaco-depressivi, aumento dell’aggressività, euforia, depressione, nausea e vomito, ittero. Sindrome da astinenza dopo interruzione dell’uso cronico. Comunque gli effetti più frequenti ed evidenti riguardano la sfera sessuale.

EFFETTI SULL'UOMO: diminuzione delle dimensioni dei testicoli con ipogonadismo, ginecomastia, diminuzione del numero o mancanza totale degli spermatozoi nel liquido seminale (oligospermia e azoospermia) con conseguente infertilità e impotenza.

EFFETTI SULLA DONNA: acne severa, cisti sebacee, foruncolosi e dermatiti seborroiche, perdita di capelli, mascolinizzazione irreversibile, modificazioni del timbro della voce.

EFFETTI SUL BAMBINO: in adolescenti ancora in fase di crescita si può avere la fusione prematura delle epifisi delle ossa lunghe, portando a bassa statura ed arresto della crescita.

CLASSIFICAZIONE DEL COMITATO INERNAZONALE OLIMPICO
Classe C delle sostanze proibite.

CONCLUSIONI
La lista degli effetti non lascia dubbi sulla pericolosità d’uso ed abuso degli steroidi anabolizzanti. Anche le preparazioni commercializzate e pubblicizzate come meno pericolose sono in grado di stimolare la produzione di ormoni nell’organismo, in particolare di testosterone, perciò vanno evitate per i loro effetti anabolizzanti. Tra queste c’è il didroepiandrosterone o DHEA, che va di fatto considerato alla stregua di tutti gli altri steroidi anabolizzanti poiché presenta una simile casistica di effetti collaterali.
I casi di morte di sportivi, soprattutto per infarto e ictus, riportati nella letteratura scientifica riguardano persone che assumevano indiscriminatamente steroidi anabolizzanti.